Incontri IAAPs 2021, “La memoria dei luoghi”

L’International Association for Art and Psychology fu fondata da Graziella Magherini nel giugno del 2000 con l’obiettivo di approfondire la tematica del rapporto tra la psicologia e le arti, tra produzione e fruizione estetica, promuovendo un confronto interdisciplinare tra psicologi, artisti, educatori, storici e critici d’arte. La Conferenza Internazionale “New readings in Art. Today and tomorrow” (Montepulciano, giugno 2010) celebrò i primi dieci anni di attività.
Il Ciclo “Incontri IAAPs 2021” intende collegarsi idealmente a quell’evento e festeggiare, in differita e necessariamente on line a causa del Covid-19, il traguardo dei vent’anni. Un florilegio di pensiero creativo intende testimoniare in modo coerente la continuità, la complessità e la vitalità  della  prospettiva culturale dell’Associazione.
Giovedì 4 Marzo 2021 alle ore 18.30 ci sarà l’evento inaugurale: “La memoria dei luoghi. Racconti per immagini della psichiatria”. Gianni Berengo Gardin, maestro dell’arte fotografica che offrì la prima testimonianza/denuncia fotografica  della  condizione manicomiale in Italia, e Giacomo Doni dialogheranno con Simona Guerra.   Presenteranno  foto, raccolte nell’arco di mezzo secolo, che testimoniano spazi, profili e tracce dell’esperienza umana nascoste/rimosse dall’alienazione istituzionale; le discuteranno e  ne focalizzeranno la possibile funzione narrativa.   Al termine  a  Gianni Berengo Gardin verrà conferito il titolo di socio onorario IAAPs “Per aver contribuito, attraverso il suo sguardo di maestro dell’arte fotografica, a denunciare la violenza dei manicomi, a sviluppare la conoscenza dell’essere umano e delle sue vicissitudini, a denunciare le condizioni che ne calpestano gli inalienabili diritti, a promuovere le potenzialità creative dei singoli e dei gruppi sociali.”
Nel periodo marzo-giugno sono  programmati i seguenti eventi:
– Venerdì 26 marzo ore 21. “Arte ed Epidemie. Teatri del sacro e del dolore”. Filippo Maria Ferro, psicoanalista, storico dell’arte, già professore ordinario di Psichiatria, Università di Chieti.
– Venerdì 16 Aprile ore 21. “Trauma e creatività in Leonardo e Proust”. Harold P. Blum., psicoanalista, New York University Medical Center, già direttore degli Archivi Freud e del Journal of APA. L’evento sarà inserito nel programma del Convegno Internazionale che celebra i 50 anni dell’ Istituto di Ortofonologia di Roma.
– Venerdì 30 Aprile ore 21. “Suoni e risonanze nelle arti e nella psicoterapia”. Alberto Schön, psicoanalista Spi-Ipa, già docente di Psicoterapia, Università di Padova.
– Venerdì 21 Maggio ore 21. “Rappresentazioni artistiche nei sogni dei pazienti”. Adolfo Pazzagli, psicoanalista Aipsi-Ipa, già professore ordinario di Psichiatria, Università di Firenze
– Venerdi 4 giugno ore 21. “Federico Fellini: sogni, incubi, ricordi, menzogne d’autore” . Simona Argentieri, psicoanalista Aipsi-Ipa, ha approfondito il rapporto tra psicoanalisi e arte,  con particolare riferimento al cinema.
Gli incontri saranno anche l’occasione per il conferimento ufficiale del titolo di socio onorario ai relatori.
Nel periodo settembre-dicembre sono previsti, ma non ancora calendarizzati, altri incontri inerenti  temi delle Arti e della Psicologia.
Tutti gli incontri potranno essere seguiti in diretta dai Soci IAAPs attraverso la piattaforma Zoom e da  tutti coloro che sono interessati alle tematiche proposte,  attraverso la pagina Facebook dell’Associazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *